Archivio | miscellanea RSS for this section

Coltivando bellezza

mirtilliearancia

 

 

Domenica, ma non è per questo che mi sento bene.
Succedono cose dentro, e quindi fuori. Succede che le resistenze si ammorbidiscono e la vita trova un letto nuovo per scorrere in armonia.
Succede che non si finisce mai di trovare bellezza e mi viene voglia di cercarne di più.
Succede che le persone belle, attorno pur se lontane, risuonano, mentre le altre naturalmente scivolano ai margini.
Ecco allora che è nuvolo ma i colori sono accesi, e i sapori netti e sinceri.

Dedicatevi una coccola, leggete poesia, assorbite il genio, coltivate la vostra intelligenza. E cucinate (anche).

 

Torta mirtilli e arancia (senza glutine e senza zucchero)

– per uno stampo da 17 cm di diametro –
1 tazza colma di farina di grano saraceno
1 tazza colma di farina di riso integrale
mezza tazza di farina di mandorle bianca
1 cucchiaio abbondante di polvere di radice di maca (facoltativo)
3 cucchiai colmi di tapioca
2 datteri Medjool
3 cucchiai di sciroppo di agave
1 banana MOLTO matura
1 mela renetta
200 g di mirtilli
2 cucchiai di marmellata di arance amare senza zucchero
400 ml di latte di riso e mandorle
il succo di mezzo limone
1 cucchiaino di bicarbonato
Unite tutte le “polveri” in una ciotola, mescolate bene, in un frullatore o robot unite la banana, i datteri denocciolati, la mela e metà del latte, frullate fino ad ottenete una crema. Unite al resto e amalgamate aggiungendo latte finché non ottenete un impasto cremoso ma consistente. Accendete il forno e riscaldatelo a 200°. Foderate il vostro stampo per torta con carta forno bagnata e strizzata. Unite all’impasto i mirtilli e poi il succo di limone, e mescolate velocemente dal basso verso l’alto. La reazione tra il limone e il bicarbonato renderà l’impasto frizzante. Versatelo nello stampo per metà, cospargete con la marmellata, coprite col resto dell’impasto. Cuocete per 40 minuti e lasciate raffreddare molto bene prima di servire.